MENU

X

PRESTITI DESTINATARI BLOG DOMANDE ? PREVENTIVO ONLINE CONTATTI

RINNOVO CESSIONE DEL QUINTO


Hai una Cessione del quinto in corso e hai bisogno di ulteriore liquidità?
 
Una delle alternative più utilizzate è l’operazione di Rinnovo Cessione del Quinto. 
 
Con il termine Rinnovo Cessione del Quinto viene indicata, quell’operazione attraverso la quale la Cessione del Quinto in corso viene estinta anticipatamente. In questo caso, l’estinzione della Cessione del Quinto in corso avviene, prima della sua naturale scadenza, tramite l’erogazione di un nuovo finanziamento in modo da ottenere ulteriore liquidità. 
 
 
Chi può richiedere il Rinnovo della Cessione del Quinto?
 
Il Rinnovo Cessione del Quinto può essere richiesto da chiunque abbia un finanziamento con Cessione del Quinto in corso. Quindi da Dipendenti Statali, Pubblici e Privati ma anche da Pensionati.
 
L’unica cosa che bisogna rispettare sono i limiti di età. Ad esempio, i pensionati che hanno superato gli 80 anni difficilmente potranno rinnovare la cessione del quinto. Anche i dipendenti in procinto di andare in pensione non possono rinegoziare la cessione del quinto in corso. Devono attendere di andare in pensione per poter rinnovare la cessione del quinto.
 
 
Dopo quanto tempo posso richiedere il Rinnovo della Cessione del Quinto?
 
Come prevede la normativa il rinnovo della cessione del quinto si può ottenere solo se sono trascorsi almeno i primi 2/5 del piano di ammortamento originario, ossia il 40% del finanziamento.
 
Tale regola si applica senza deroghe in caso di dilazione superiore ai 60 mesi (5 anni) e fino a 120 mesi (10 anni).
 
Ciò significa che, se la dilazione originale ha la durata massima di 120 mesi, non si può chiedere il rinnovo cessione del quinto prima dei quattro anni, ossia prima di aver versato 48 rate.
 
Esistono tuttavia alcune eccezioni per le quali è possibile chiedere un rinnovo cessione del quinto prima della scadenza del piano di ammortamento, purché siano presenti determinate condizioni disciplinate dalla legge.
 
Le eccezioni che riguardano ammortamenti pari o inferiori ai 60 mesi (5 anni).
 
In questi casi, ossia durata del finanziamento di 24, 36, 48 e 60 mesi, si può ottenere in qualsiasi momento un rifinanziamento della cessione del quinto anche prima che sia decorso il 40% dei pagamenti a patto che:
 
1. il nuovo prestito con cessione del quinto abbia durata di 120 mesi (10 anni);
2. il nuovo prestito di 120 mesi sia stipulato per la prima volta dal cliente.
 
I vantaggi del Rinnovo della Cessione del Quinto
 
Con il Rinnovo Cessione del Quinto, si possono ottenere due importanti benefici:
 
1. OTTENERE UN TASSO D'INTERESSE PIù BASSO rispetto alla Cessione del Quinto in corso. Questo dipende sopratutto dal periodo storico in cui viene stipulato il finanziamento ed è legato all’andamento dei tassi d’interesse. Dopo il 2015 infatti, i tassi d’interesse sono ai minimi storici rispetto agli anni precedenti, e quindi chi decide di rinnovare la propria cessione in questo periodo troverà beneficio nel rinegoziare il prestito in quanto otterrà un tasso d’interesse più conveniente.
 
 
2. POSSIBILITà DI OTTENERE NUOVA LIQUIDITà evitando di aumentare il proprio indebitamento in termini di importo complessivo di rate da pagare. Infatti, con la rinegoziazione del prestito la rata non viene sommata, ma sostituita con una nuova rata che generalmente, rimane dello stesso importo o varia di pochi euro rispetto alla rata che si estingue.
 
Rinnovo cessione del quinto: la delegazione di pagamento può essere un’alternativa efficace (se concessa dal datore di lavoro)
 
Se hai bisogno di liquidità aggiuntiva, è utile rammentare che la legge mette a disposizione di tutti i lavoratori dipendenti (sono esclusi i pensionati) un ulteriore efficace soluzione per l’accesso al credito, ossia la delegazione di pagamento. Tale formula di finanziamento può essere cumulata alla cessione del quinto iniziale, arrivando così a impegnare i due quinti dello stipendio (ossia il 40%) per ottenere il massimo finanziabile. Si avrà quindi una doppia trattenuta in busta paga, con due rate che avranno ciascuna importo massimo pari al 20% della retribuzione netta (per questo, si parla anche di cessione del doppio quinto).
 
La delegazione di pagamento, laddove concessa dal datore di lavoro, rappresenta quindi un’ottima alternativa al rinnovo della cessione del quinto.
 
 
Rinnovo Cessione del Quinto: come si calcola il netto erogato?

In caso di Rinnovo della Cessione del Quinto, per conoscere il netto erogato del nuovo finanziamento si può richiedere un Preventivo Cessione del Quinto.
 
Per richiedere il preventivo online gratuito e senza impegno CLICCA QUI.





Documentazione da presentare alla richiesta:

1. Ultima Busta Paga

Ti chiederemo di presentarci la tua ultima Busta Paga, per elaborare la richiesta di preventivo personalizzato.

2. Carta d'identità

E' richiesto l'invio di una scansione del tuo documento d'identità o passaporto

3. Codice Fiscale

E' richiesta una scansione del proprio codice fiscale

4. Certificato Unico Dipendente (CUD)

E' richiesta la presentazione del CUD dell'anno precedente

CONTATTA ORA UN NOSTRO CONSULENTE!

Dichiaro di aver letto e accettato l'informativa ai sensi del Regolamento (UE) 2016/679 sulla protezione dei dati personali (GDPR). (Leggi informativa)
Autorizzo il consenso
Autorizzo altresì unicamente a ADV Finance S.P.A a trattare i dati per l'invio di materiale pubblicitario, svolgimento di attività promozionale anche a mezzo di indirizzo di posta elettronica e sms.
Autorizzo il consenso

© ADV Finance Spa, Corso Italia, 68 20122 Milano, P.iva 05077520962
Società iscritta all’Albo Unico degli Intermediari Finanziari ex art. 106 D.Lgs 385/93 con n. 223
Iscrizione al registro delle imprese di Milano n. 1795837, Capitale Sociale i.v. : Euro 3.845.193,00
Iscritta al RUI tenuto dall'IVASS al n. E000348856 - PEC : advfinance@legalmail.it

Utilizzo dei Cookie

Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner,
scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformitá alla nostra Cookie Policy.